← Indietro

Da Rapallo a Sestri Levante

Lo spettacolare tratto di costa ligure tra Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna e la Baia delle Favole.

Da Rapallo a Sestri Levante

La splendida baia di San Michele di Pagana ci appare improvvisamente dietro ad una curva della strada costiera che da Santa Margherita porta a Rapallo. È un minuscolo borgo marinaro, la cui spiaggia di Prelo è protetta da Punta Pagana, promontorio boscoso, entro il quale si annida una delle ultime Torri saracene non ancora adibite ad usi impropri.

Incastonata nella verde corona di colline che la ornano, Rapallo si trova a soli due km da San Michele di Pagana. Famosissimi i preziosi merletti lavorati con infinita pazienza al tombolo dagli artigiani locali. Il Museo del tessuto, pizzo e tombolo ne espone i più rari e preziosi nelle sale di Villa Tigullio. Molto noti sono poi lo splendido Castello, costruito sul mare nel 1551 in seguito alle frequenti incursioni dei corsari saraceni, e il bellissimo campo da golf a 18 buche e 70 par. Sulla cima di uno dei rilievi che racchiudono la baia di Rapallo è situato il Santuario di Nostra Signora di Montallegro, che rappresenta uno dei principali luoghi di devozione mariana della Riviera di Levante. La sua costruzione risale al 1560 circa e l'altare maggiore espone la preziosa immagine della Dormitio Virginis, donata dalla Madonna in persona come vuole la tradizione popolare.

Dopo aver ripreso la Via Aurelia in pochi minuti si arriva a Zoagli, nota in tutto il mondo per la produzione tessile di altissima qualità e bellezza: velluti e damaschi, sete, broccati. La settecentesca Chiesa di San Martino conserva due sculture lignee attribuite al Maragliano e la Madonna e Santi di Teramo Piaggio, dipinta su tavola. Molto suggestivo il Castello dei Conti Canevaro, sul promontorio della Torre.

Tra Zoagli e Chiavari ci si può fermare al Santuario di Nostra Signora delle Grazie, nel quale si conservano bellissimi affreschi con storie della Vita di Cristo e col Giudizio Universale, eseguiti nella seconda metà del Cinquecento dal grande Luca Cambiaso, pittore di fama europea.

Soltanto 4 km ci separano da Chiavari che, per la sua posizione centrale nel Golfo e per la sua importanza storica, è considerata la capitale del Tigullio. Abitata sin dal VIII secolo a.C. dai Liguri Tigulli, la cittadina nel Medioevo si affermò come importante polo marinaro e mercantile, trovandosi spesso al centro di contrasti fra i genovesi e i conti di Lavagna. I portici del "Caruggio drito" sono il cuore antico di Chiavari e, insieme alla fitta rete di stradine porticate che si incrociano nel centro storico, ne testimoniano la passata grandezza. Il Caruggio drito è, soprattutto, la meta più ricercata dai patiti dello shopping, ai quali consigliamo una puntata al Mercato dell'Antiquariato, che si tiene la seconda domenica di ogni mese lungo i portici. Nota per i suoi abilissimi falegnami sin dal Medioevo, Chiavari raggiunse una risonanza internazionale grazie all'intuito e all'abilità di un artigiano, Gaetano Descalzi, ideatore delle Chiavarine: sedie dalla struttura esile ed arcuata, ma solidissime. Nel centro storico si può ammirare anche il Palazzo dei Portici Neri, l'esempio più significativo di architettura civile duecentesca della zona del chiavarese. L'elegantissimo Palazzo Rocca, fatto erigere dai marchesi Costaguta nel 1629, ospita il Museo Archeologico. Vi sono esposti i reperti provenienti dalla necropoli preromana scoperta nell'area cittadina nel 1959. Dopo aver attraversato i lunghi viali fiancheggiati da oleandri, palme e aranci, si consiglia una rilassante passeggiata sul lungomare lambito da chilometri di spiaggia attrezzata, dove è situato l'organizzatissimo porto turistico.

Basta superare il fiume Entella che la divide da Chiavari per arrivare a Lavagna, che può vantare la più lunga spiaggia della Riviera di Levante, con i suoi cinque km. Dal XII secolo roccaforte feudale della potente famiglia Fieschi, il cui antico splendore è testimoniato dalla celebre Basilica di San Salvatore a Cogorno, vertice architettonico dello stile gotico in Liguria. Si tratta della cappella privata di una residenza che si fece costruire intorno alla metà del Duecento, nel paese natale, il papa francescano Innocenzo IV, ovvero Sinibaldo Fieschi.

L'aspro promontorio dell'Isola su cui si distende Sestri Levante, si trova a 11 km da Lavagna, nella punta sud-est del Golfo del Tigullio. Il visitatore verrà subito colpito dal magico fascino racchiuso nelle insenature che ospitano le spiagge di finissima sabbia dorata della Baia delle Favole, così battezzata dallo scrittore danese Hans Christian Andersen, e della Baia del Silenzio.

Scogliere dirupate, vallette ombrose, boschi di pini e lecci ci attendono, invece (dopo 7 km), nel parco naturale regionale di Punta Manara. A pochi minuti dal centro di Sestri troviamo anche Riva Trigoso, terra del tradizionale "leudo rivano", barca a vela latina anticamente usata per il commercio nell'alto Mediterraneo. La Sagra del Bagnum, una delle più antiche della Liguria, ravviva ogni anno la memoria di quei tempi quasi leggendari, quando il bagnum era il piatto di bordo: un guazzetto di acciughe e gallette cucinate in un soffritto particolare.

Itinerari

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0.00 Km

Imperiale Palace Hotel

Santa Margherita Ligure

0.00 Km

Abbadia San Giorgio

Moneglia

0.00 Km

Grand Hotel Miramare

S. Margherita Ligure

0.00 Km

Il Borgo di Genova

Genova

0.00 Km

Villa Edera

Moneglia

0.00 Km

Hotel Miramare

Sestri Levante

A partire da € 153,60

0.00 Km

Costa Morroni

Levanto

A partire da € 195,00

0.00 Km

Vis à Vis

Sestri Levante

A partire da € 147,00

0.00 Km

Eremo di S. M. Maddalena

Monterosso al Mare

0.00 Km

La Madonetta

Levanto

Altri link utili
Liguria (tutti gli hotel)
Camogli Hotels
Sestri Levante Hotels
S. Margherita Ligure Hotels
Genova Hotels
Portofino Hotels